Open Arms, un minore gravemente ferito sbarca a Lampedusa

Un minorenne non accompagnato, con una grave ed infetta ferita lacero contusa, è stato trasbordato – a largo di Lampedusa – dai militari della Guardia costiera che lo hanno portato sul molo Favarolo. Il giovane era a bordo della nave dell’Ong spagnola che ha rischiato di restare per giorni e giorni nel Mediterraneo. Erano le 22 circa di sabato quando i militari della Capitaneria di porto di Lampedusa effettuavano – per una vera e propria emergenza sanitaria – il trasbordo del ragazzino che, una volta giunto a Lampedusa, è stato caricato su un’autoambulanza del 118 e trasferito al Poliambulatorio dell’isola.Non è in pericolo di vita, ma la ferita lacero contusa che aveva sul corpo è risultata essere fortemente infetta.

Aule aperte ad un nuovo futuro

Architettura ed ambiente costruito, Economia e Amministrazione aziendale, Scienze dell’educazione e Servizio sociale’. Sono i nuovi corsi di laurea dell’università ad Agrigento. E’ arrivato l’ok da parte dell’università degli studi di Palermo. Una nuova offerta formativa che prenderà il via nell’anno accademico 2019/2021. I nuovi corsi si aggiungono ai già esistenti, quali il Corso di laurea in Servizi Sociali e al Corso di Laurea specialistica in Architettura,  nonché a quelli in esaurimento, quali Beni Culturali e Giurisprudenza, e al nuovissimo corso in Mediazione Linguistica e Culturale.

Nei giorni scorsi – fa sapere il consigliere comunale, Pietro Vitellaro ne avevamo parlato con il professore Schiavello, responsabile della commissione didattica in seno al aenato Accademico di Unipa e con il senatore Accademico”.”L’Università ad Agrigento riparte davvero- commenta il sindaco Lillo Firetto-. È trascorso tanto tempo da quel 2015, che ebbe come protagoniste le proteste e le delusioni degli studenti.   Il Comune è rimasto saldo al suo posto, quando la barca stava affondando. Sostanzialmente da soli abbiamo tenuto la barra a dritta, contro ogni ostacolo, e in particolare contro le asperità sollevate dal Libero Consorzio dei Comuni, la ex Provincia regionale,  e la battaglia che abbiamo dovuto sostenere per mantenere in piedi il CUA contro ogni pronostico”.

Trovato con hashish, arrestato 23enne

I carabinieri hanno arrestato un giovane di Licata, trovato in possesso di 12 dosi di Hashish. Dopo una perquisizione a casa del 23enne, custoditi all’interno di un contenitore ben occultato all’interno di una vetrinetta del vano cucina, sono stati trovati 12 stecche di “Hashish” del peso di circa 25 grammi, subito sequestrate. Il giovane dovrà rispondere di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

La droga, se ceduta al dettaglio, avrebbe potuto fruttare alcune centinaia di euro.