Rocambolesco inseguimento, bloccata un’auto: a bordo balordi dell’Agrigentino

Rocambolesco inseguimento questa notte sulla “Strada degli scrittori”. Gli agenti della polizia Stradale di Caltanissetta hanno intercettato un’auto con a bordo dei romeni. L’allarme è scattato intorno alle 22 e 45. Da lì è partito un serrato inseguimento tra Capodarso e la strada statale 640, con l’auto “tallonata”, un’Audi A4, che è stata fermata solo a Serradifalco, all’altezza del negozio di abbigliamento “Scaringi”.

A bordo del mezzo, quattro rumeni, dai 24 ai 31. All’interno dell’auto sono stati trovati argenteria, orologi, collane, profumi e denaro. I quattro, che provenivano dall’Agrigentino, e avevano tutti precedenti specifici, sono stati denunciati per i reati di ricettazione e porto abusivo di oggetti atti allo scasso. Gli agenti hanno anche ritrovato infatti, insieme alla refurtiva, dei cacciaviti e dei piedi di porco. Sul caso vi sono altre indagini in corso. Intanto una delle vittime dei numerosi furti ha già riconosciuto degli oggetti che sarebbero di suo possesso.

Banda di ladri “visita” 2 ville: portati via gioielli e tappeti e perfino i soldi del condominio

Dopo la raffica di furti in abitazione messi a segno a Porto Empedocle, i “topi d’appartamento” sono tornati a colpire anche ad Agrigento: fra Fontanelle e contrada San Giusippuzzu per la precisione. Ad essere “visitate” nel giro di poche ore sono state due abitazioni confinanti: di fatto – secondo l’ipotesi investigativa – i ladri avrebbero prima razziato una abitazione e poi si sarebbero “dedicati” all’altra.  Ad essere prese di mira sono stati degli apparta villa dello stesso, identico, condominio. Da una residenza, i criminali sono riusciti a portar via due collane d’oro. Dall’altra, invece, hanno arraffato due tappeti persiani e diversi monili in oro. Da una di queste residenze, i malviventi si sono perfino appropriati della busta dei soldi del condominio. 

Si ribalta auto sulla Statale 115, illeso il conducente

Incidente autonomo stamattina, all’altezza del chilometro 173 della statale 115 in territorio di Realmonte. A perdere il controllo dell’auto, una Fiat Bravo, è stato un 25enne di Montallegro. Il giovane è rimasto fortunatamente illeso nonostante il mezzo sul quale stesse viaggiando si è ribaltato, facendo temere il peggio. Sul posto sono accorsi gli agenti della Polizia stradale di Agrigento per i rilievi di rito e per gestire la viabilità. Il mezzo incidentato, infatti, si è posto in perpendicolare rispetto alla sede stradale, rendendo impossibile il transito in entrambi i sensi di marcia. Questo ha provocato lunghe code, fino a quando il carroattrezzi non ha rimosso l’autovettura incidentata.

In arrivo finanziamenti per i comuni sotto i 20mila abitanti

2 milioni e 300 mila euro: sono i fondi stanziati per la sola Provincia di Agrigento dal governo nazionale. Le risorse, inserite nella legge di bilancio del 2019 e assegnate nel decreto ministeriale emanato ieri, serviranno a riattivare la micro edilizia e mettere in sicurezza scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale dei piccoli centri con meno di 20 mila abitanti.  A darne comunicazione è stato il deputato agrigentino del movimento 5 stelle, Michele Sodano che afferma: “Vigileremo attentamente, comune per comune, affinché le somme vengano spese e utilizzate nel migliore dei modi, producendo effetti concreti per gli abitanti dei centri interessati”. Le risorse, stanziate in base al numero di abitanti, verranno erogate per il 50% all’avvio dei lavori e per il restante 50% dopo l’invio del certificato di collaudo: un meccanismo di controllo che permetterà di garantire sicurezza, serietà e regolarità degli interventi per la riqualificazione urbana. Ecco la lista completa dei comuni beneficiari: 40 MILA EURO ai comuni fino a 2000 abitanti, Comitini , Joppolo Giancaxio , Calamonaci , Villafranca Sicula , Sant’Angelo Muxaro e Lucca Sicula . 50 MILA EURO (comuni da 2000 a 5000 abitanti) andranno a Camastra , Montallegro , Santa Elisabetta , Burgio , Castrofilippo , Montevago , San Biagio Platani , Bivona , Caltabellotta , Cattolica Eraclea , Realmonte , Siculiana , Alessandria della Rocca , Cianciana , Santo Stefano Quisquina. 70 MILA EURO (comuni da 5000 a 10000 abitanti) a Grotte , Sambuca di Sicilia , Lampedusa e Linosa , Cammarata , Santa Margherita di Belice , San Giovanni Gemini , Naro , Casteltermini , Campobello di Licata , Racalmuto e Aragona . 100 MILA EURO (comuni da 10.000 a 20.000 abitanti) a Ravanusa , Menfi , Raffadali , Porto Empedocle e Ribera.