Controlli in vari locali pubblici: quattro denunce e multe per oltre 1.000 euro.

Proseguono le verifiche dei Carabinieri finalizzate a scovare eventuali “furbetti” degli abbonamenti alle “pay tv”.

Tra Agrigento e Porto Empedocle controllati una decina di esercizi commerciali, tra sale giochi, pizzerie, circoli, internet point, bar e sale scommesse. I Carabinieri, hanno scoperto in una pizzeria di Porto Empedocle che i gestori utilizzavano le proprie smart card private per diffondere la visione degli eventi sportivi.

In una una sala scommesse, sempre a Porto Empedocle, si è accertata l’assenza delle necessarie autorizzazioni per svolgere l’attività. Al termine degli accertamenti, sono scattate complessivamente 4 denunce all’autorità giudiziaria per i gestori degli esercizi pubblici cui si aggiungono oltre mille euro di relative multe ed il sequestro delle smart-card impropriamente utilizzate.

Controlli nel belicino. Sequestrato un etto e mezzo di “Hashish”.

A Santa Margherita di Belìce, una pattuglia della locale Stazione dei Carabinieri , impegnata in un posto di blocco, lungo la strada statale 624 “Fondovalle”, ha fermato due individui a bordo di una Citroen C3. Appena intimato l’alt , i due hano gettato qualcosa dal finestrino. Azione che non è passata inosservata ai militari dell’Arma . Da un successivo controllo, dai cespugli sono saltati fuori due panetti di “Hashish” del peso di circa un etto e mezzo,

Per i due individui, residenti a Sciacca, un 51enne ed un 21enne, già noti alle forze dell’ordine, sono scattate le manette ai polsi con l’accusa di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

“Spara contro i poliziotti in servizio a Licata”, arrestato un 22enne

Con il volto coperto da un passamontagna, ha esploso – in rapida successione – diversi colpi di pistola contro i poliziotti della Squadra Mobile e quelli del commissariato di Licata che erano impegnati, in un servizio istituzionale, in via Gela nel quartiere Oltreponte. Paolo Greco, 22 anni, è stato arrestato per l’ipotesi di reato di tentato omicidio plurimo.  

I fatti che hanno portato all’arresto del giovane malvivente si sono verificati nella notte rtra giovedì e venerdìm durante un servizio istituzionale svolto dagli agenti della Squadra Mobile e da quelli del commissariato cittadino