Omicidio Alessandria della Rocca: in manette un 19 enne del posto.

C’è un fermo per l’omicidio del 23enne Vincenzo Giovanni Busciglio avvenuto ieri sera ad Alessandria della Rocca.Alle prime luci dell’alba, dopo una nottata di fitti interrogatori, i Carabinieri hanno fatto scattare un provvedimento di fermo di indiziato del delitto di “omicidio”, a carico di un 19 enne di Alessandria della Rocca , Pietro Leto. Sulla scena del crimine è intervenuto personale specializzato, che ha subito eseguito un sopralluogo. Sono state, dunque, contestualmente avviate serrate indagini dai Carabinieri, coordinate dalla Procura della Repubblica di Sciacca, sviluppate nell’arco di tutta la nottata, mediante l’ascolto di numerose persone appartenenti al circuito relazionale della vittima, “attività- scrivono dal comando provinciale dei carabinieri- che hanno consentito di raccogliere gravi e concordanti indizi di colpevolezza a carico di Leto, fortemente sospettato, al momento, di essere l’esecutore materiale dell’omicidio”. Resta ancora da chiarire il possibile movente dell’episodio criminoso.

Consiglio approva mozione “Villa Betania”

Il 21 febbraio scorso il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ha disposto la chiusura dell’Ipab Villa Betania di Villaseta. Ciò a seguito dei controlli da parte dei carabinieri del Nas effettuati il 9 febbraio dove si evidenziavano “criticità e violazioni alle condizioni igienico-sanitarie degli ambienti destinati all’ospitalità degli anziani ricoverati”. Carenze igienico- sanitarie, dunque, che vanno ad aggiungersi alle carenze di viveri, tanto che sarebbero state anche organizzate della raccolte in un supermecato di Villaseta per dare da mangiare agli ospiti. E poi i dipendenti di villa Betania : lo scorso novembre gli ausiliari e i cuochi avevano protestato perchè da 16 mesi non incassavano lo stipendio non facendo, per questo, mancare il loro quotidiano impegno. Il caso ieri sera è approdato in consiglio comunale. Aula Sollano si è espresso all’unanimità approvando la mozione che impegna il sindaco della città ad attivare immediatamente tutte le procedure tecniche ed amministrative per riaprire Villa Betania. È quanto è stato deciso dopo un intenso dibattito voluto dal consigliere Iacolino-primo firmatario del documento sottoscritto da numerosi consiglieri comunali fra cui il consigliere Gibilaro, primo firmatario,quest’ultimo, della mozione poi approvata dal consiglio comunale. I consiglieri Gibilaro e Iacolino ritengono prioritario ” il ripristino della funzionalità di Villa Betania, ente morale che rappresenta la storia della solidarietà e della inclusione della nostra comunità.L’Amministrazione comunale-continuano Iacolino e Gibilaro-ha la responsabilità politica di rimuovere gli ostacoli che si frappongono alla riapertura di Villa Betania,riconoscendo,anche e quote sociali di competenza ed eliminando i problemi strutturali dell’immobile. Lo deve fare e presto, per i 26 ospiti che consideravano Villa Betania casa loro e per i dipendenti a cui deve essere restituita la dignità professionale”.

Canicattì, tentata rapina in Viale Regina Margherita

Tentata rapina in Viale Regina Margherita, a Canicattì. Ignoti dopo avere mandato in frantumi  la porta di vetro del punto vendita Liu Jo, hanno iniziato a rubare diversi capi di abbigliamento. Il sistema di allarme collegato al servizio di sicurezza ha allertato la centrale che immediatamente ha dirottato una pattuglia sul luogo. L’arrivo dell’auto ha messo in fuga i ladri. I titolari hanno sporto denuncia ai carabinieri. I danni sono ancora da quantificare.

Omicidio per una banale lite tra coetanei ad Alessandria della Rocca (Ag)

Un giovane di 23 anni di Alessandria della Rocca, in provincia di Agrigento, è’ stato ucciso con una coltellata, nella piazza del paese

La vittima si chiamava Vincenzo Busciglio.

L’omicidio sarebbe avvenuto al termine di una banale lite. Un ragazzo di 18 anni e’ stato fermato. Il giovane è morto durante il trasporto all’ospedale di Ribera.

Indagano i carabinieri di Alessandria della Rocca e della compagnia di Cammarata