“Stava realizzando un laghetto abusivo”, il Comune blocca subito i lavori

La polizia municipale e i tecnici del servizio Vigilanza edilizia e Protezione civile di Agrigento, nonché quelli del Genio civile, dopo aver incamerato una segnalazione, hanno scoperto la presenza di un laghetto in terra battuta realizzato a ridosso degli argini del torrente Grancifone di Agrigento. Il dirigente del settore Territorio e Ambiente del Municipio, Giuseppe Principato, ha già firmato un’ordinanza di immediata sospensione dei lavori. “In caso di inadempienza – ha avvisato Principato – si provvederà all’apposizione dei sigilli al cantiere e al macchinario utilizzato per lo svolgimento dei lavori”.

Licata, tensione in ospedale dopo morte 50enne: interviene polizia

Sono stati attimi di tensione quelli vissuti nella giornata di ieri all’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata dove è stato necessario l’intervento degli agenti del locale commissariato per riportare la calma al nosocomio dove alcuni parenti di un 50enne, deceduto poco prima all’interno dell’ospedale, sono andati in escandescenza. E’ ancora poco chiara la dinamica ed è su questo che stanno lavorando i poliziotti: nessuna notizia di denuncia nei confronti dei parenti della vittima né per eventuali danneggiamenti né per presunte minacce nei confronti del personale medico; viceversa bisognerà capire le intenzioni dei familiari del 50enne che, nel caso in cui ritenessero responsabili i medici, avrebbero tempo per presentare formale denuncia.