Agrigento, segnalano spari nel centro storico: rinvenuti bossoli di una pistola a salve

Segnalano presunti spari nel cuore del centro storico di Agrigento. Un allarme arrivato alla centrale operativa del 112 che ha visto, in pochi minuti, arrivare i Carabinieri.

Militari dell’Arma che, giunti sul posto non hanno però trovato nessuno. Solo dopo una breve perlustrazione dell’intera area, sono stati rinvenuti alcuni bossoli calibro 8 sparati presumibilmente da una pistola a salve.

In tutto tre i bossoli rinvenuti dai Carabinieri che ora stanno indagando per capire chi abbia sparato quei colpi a salve.

Agrigento, marito va in ospedale e schiaffeggia la moglie: si indaga

Si reca in ospedale con i due figli piccoli e viene raggiunta sul posto dal marito che la schiaffeggia davanti a tutti i presenti.E’ quanto accaduto ad una donna di Agrigento che si era recata il San Giovanni di Dio, sembra per una visita, e che è stata malmenata dal marito andato in escandescenze.

Sono dovuti intervenire i poliziotti a riportare la calma e ad allontanare l’uomo. Sulla vicenda si sta ancora indagando per verificare se in passato vi siano stati atteggiamenti simili da parte di quest’ultimo che è stato identificato.

La coppia sarebbe in fase di separazione.

San Giovanni di Dio: neonato salvato da arresto respiratorio

Al “San Giovanni di Dio” di Agrigento un neonato di un mese circa è stato salvato da un arresto respiratorio. Le prime cure sono state prestate in ambulanza, chiamata da Raffadali, e una volta arrivato in ospedale il piccolo era in codice rosso.

Grazie all’intervento immediato, nella notte fra mercoledì e ieri, i sanitari sono riusciti a far tornare a respirare il piccino e poi ne hanno stabilizzato le condizioni. La paura – per i familiari del neonato – è stata, inevitabilmente, fortissima.