“Ubriachi al volante e senza cintura di sicurezza”: 4 denunciati e 87 multati

Scampagnate, gite fuori porta o semplici trasferte. Il bilancio dei controlli realizzati dalla polizia Stradale di Agrigento non è stato però entusiasmante. Nonostante gli appelli alla prudenza e al restare sobri se ci si deve mettere al volante, gli agenti – coordinati dal vice questore Andrea Morreale – hanno “pizzicato” 4 ubriachi: tutti denunciati alla Procura della Repubblica e contestato ben 87 infrazioni per il mancato utilizzo della cintura di sicurezza. 

A finire nei guai – una denuncia penale – per guida in stato d’ebbrezza sono stati: un 31enne di Reggio Calabria, un 40enne di Canicattì, un 29enne di Sciacca, un romeno trentenne residente a Cianciana, trovato con un valore di 1,93 dopo un incidente stradale lungo la statale 115. 

In aumento la disoccupazione

Arrivano segnali poco incoraggianti dal mercato del lavoro. La Sicilia è tra le regioni europee con il più alto tasso di disoccupazione giovanile: il 53,6% dei ragazzi tra i 15 e i 24 anni  non lavora.  Secondo l’Istat in provincia di Agrigento il numero di disoccupati è stato il più alto mai registrato negli ultimi 14 anni: il 27,6% del totale dei residenti nella fascia 15-64 anni.  Nel 2004, primo anno a disposizione per questa tipologia di informazione statistica, risultava un tasso di disoccupazione del solo 20.2%, percentuale che negli anni si è evoluta più volte in bene o in male ma rimanendo comunque una delle peggiori a livello provinciale. Anche il dato degli occupati è basso. Se nel 2004 risultava occupata in un’attività lavorativa almeno il 39.7% della medesima fascia di popolazione questo dato è arrivato, nel 2018, a quota 38,8%, con oscillazioni variabili e una fase positiva tra il 2005 e il 2008 in cui il numero degli occupati era di oltre il 41% e solitarie “impennate” come quella registrata nel 2012, quando il dato salì fino a quota 44,8%.