“Ha ucciso e sviscerato un gattino”, 50enne confessa: “Volevo mangiarlo”

Ha ucciso e sviscerato un gattino. Ha 50 anni l’uomo, di origini romene, che è stato denunciato alla Procura di Agrigento – dalla polizia di Canicattì – per uccisione di animale e porto illecito di arma bianca, un coltello da sub. I poliziotti del commissariato di Canicattì, diretto da Cesare Castelli, ieri pomeriggio, sono intervenuti in centro perché, nei pressi di un noto supermercato, era stato segnalato un uomo che stava maltrattando un gattino. La pattuglia, giunta tempestivamente sul posto ha bloccato e perquisito l’uomo. All’interno dello zaino, che aveva con se, è stato ritrovato il gatto privo di vita e il coltello, ancora sporco di sangue. L’uomo è stato sentito dai poliziotti ed avrebbe ammesso: “Volevo mangiarlo!” E’ stato denunciato alla Procura e verrà segnalato, sempre dai poliziotti del locale commissariato, ai Servizi sociali del Comune di Canicattì.

Agrigento ospita il giro di Sicilia delle auto d’epoca

La Città dei templi ospiterà, sabato prossimo 8 Giugno, il passaggio e la sosta di circa 200 autovetture storiche partecipanti al 29esimo Giro di Sicilia nonchè all’edizione “La Sicilia dei Florio”. La carovana automobilistica proveniente dalla Statale 640, percorrerà via Imera, Via Crispi, viale della Vittoria, via Demetra, via Artemide per poi ritornare, dopo una sosta nella Valle dei templi, nuovamente sulla statale 640 in direzione Porto Empedocle. L’attraversamento del centro città è previsto tra le 11 alle 14 e in quella fascia oraria si potranno verificare alcune modifiche al traffico cittadino.  

Giornata di sport all’istituto Rita Levi Montalcini

Giornata di sport all’istituto Rita Levi Montalcini di Agrigento diretto dal dirigente scolastico Luigi Costanza. Erano presenti il prof. Amato, presidente del panathlon e il presidente del coni provinciale, Antonella Attanasio, e poi le famiglie in un rapporto sempre più sinergico con la scuola, come ha affermato il preside Costanza. Il 3 giugno si sono svolti i giochi finali del “progetto sport di classe” che ha avuto inizio lo scorso dicembre. Le classi hanno partecipato con entusiasmo alle diverse attività proposte dalla tutor: percorsi con strumenti vari in cui applicare gli schemi motori, staffetta e un gioco denominato ” lancio dei cinesini”. Durante la manifestazioni sono intervenuti anche il dirigente, delegati del Coni e del Panathlon che hanno consegnato “La Carta dei principi dello sport”. Le competizioni sono state svolte rispettando tutti quelli che sono i principi dello sport e del fairplay. Alla fine sono stati consegnati attestati di partecipazioni a tutti gli alunni singolarmente. Le classi interessate sono state le IV e le V dei plessi Giovanni Paolo e De Cosmi.

Identificati gli autori di un raid vandalico alla villa comunale di Licata.

I carabinieri sono riusciti ad identificare gli autori di un atto vandalico verificatosi nello scorso mese di maggio ai danni di una casetta-gioco di legno ed un palo della segnaletica, all’interno del parco giochi per bambini, della villa comunale “Regina Elena” di Licata.

Si tratta di tre giovanissimi del luogo, i quali, convocati in caserma con i rispettivi genitori, hanno ammesso le loro responsabilità.

Ciò che ha più impressionato, è che a compiere I gesti è stato un terzetto di ragazzi giovanissimi, incensurati, di varia estrazione sociale, che per puro divertimento o forse per noia, avrebbero danneggiato il parco giochi destinato ai bambini.