Si ribalta il trattore e un uomo resta incastrato: trasferito in ospedale con l’elisoccorso

Si ribalta un trattore, in contrada Deli a Favara, e un uomo resta incastrato sotto il mezzo che, a quanto pare, stava manovrando. Per prestare i primi soccorsi, liberando il ferito, sono stati chiamati i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento. I pompieri, a causa della strada dissestata, hanno avuto non poche difficoltà a raggiungere il luogo in cui si è verificato l’incidente sul lavoro. 

Il ferito sarebbe in gravi condizioni.

Studente universitario di 22 anni morto in un incidente stradale

Un ventiduenne di Lucca Sicula , Giuseppe Gagliano, ieri ha perso la vita a causa di un incidente stradale verificatosi lungo la strada provinciale 88, in territorio di Caltabellotta . Il giovane, studente universitario di Economia a Siena, era in macchina con altri tre amici. L’auto si è ribaltata e le condizioni del giovane sono apparse gravi fin da subito, tant’è che è stato trasferito, con elisoccorso, all’ospedale Civico di Palermo dove però è giunto cadavere. Gli altri tre giovani sono stati portati all’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca. Nessuno è in pericolo di vita. Sul posto dell’incidente si andato anche il sindaco di Lucca Sicula, Salvatore Dazzo. Dei rilievi si sono occupati i carabinieri.

Nuovi direttori per i 14 Parchi archeologici regionali: ad Agrigento arriva Roberto Sciarratta

Nuovi direttori per i 14 Parchi archeologici regionali, otto dei quali hanno dei vertici per la prima volta, dopo la loro istituzione. Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha firmato i decreti di nomina dei direttori, e così i parchi diventano operativi e funzionanti. Un assetto voluto da Musumeci, che ha l’interim dei Beni culturali, che rappresenta un cambio di passo nei beni culturali siciliani, dando così piena attuazione alla legge 20 del 2000, rimasta inattuata per due decenni. Al parco archeogico di Valle dei Templi di Agrigento nominati Roberto Sciarratta (dall’unità operativa Progettazione del parco della Valle dei Templi). L‘agrigentino Bernardo Agrò è il nuovo direttore del Parco archeologico di Selinunte, Cave di Cusa e Pantelleria.L’architetto Bernardo Agrò passa quindi dall’unità operativa per i Beni storico-artistici della Soprintendenza di Agrigento alla direzione del Parco di Selinunte, fino a oggi retto da Enrico Caruso. “Ho voluto dare un segnale di immediata operatività – sottolinea il governatore della Sicilia Musumeci – mettendo in atto una rotazione dei dirigenti nell’ottica che tutta l’amministrazione, a partire dal sottoscritto, non deve considerare la propria posizione come un fatto consolidato e garantito nel tempo. E’ giusto e opportuno che movimenti sul territorio portino linfa vitale ai nostri luoghi della cultura, proprio nel segno del movimento delle esperienze e delle conoscenze. Abbiamo il dovere di dare efficienza e accoglienza ai siciliani e ai milioni di visitatori che accedono ai nostri luoghi di cultura”.

Selinunte, Cave di Cusa e Pantelleria: Bernardo Agrò (dall’unità operativa per i Beni storico-artistici della Soprintendenza di Agrigento);

Dal 1990, l’architetto Agrò è Dirigente presso la Soprintendenza per i Beni Culturali ed Ambientali di Agrigento dove svolge attività afferenti alla sfera tecnica architettonica, museografica, storico artistica ed etnoantropologica, con redazione di progetti al fine della fruizione e valorizzazione dei beni culturali indagati.

Il predente direttore del Parco di Selinunte, l’Arch. Enrico Caruso è stato invece nominato direttore al Parco Lilibeo – Marsala.

nuovi direttori saranno supportati da soprintendenti e da funzionari regionali che sostituiranno, in qualità di commissari, i comitati tecnico-scientifici fino alla loro formazione