Rapina con minacce ad un connazionale: tunisini nei guai

Arrestati dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento due uomini di origine tunisina poiché accusati di avere minacciato e rapinato nei pressi della stazione dei bus di piazzale Fratelli Rosselli un loro connazionale.

Secondo la ricostruzione dei fatti i due presunti malviventi avrebbero prima avvicinato e poi minacciato un loro connazionale che altro non ha potuto fare che consegnare i soldi in tasca, circa sessanta euro.

Sarebbero stati alcuni passanti a lanciare l’allarme e a far intervenire i poliziotti che, raggiunto il luogo, hanno individuato i due presunti autori che sono stati così bloccati e arrestati.

Agrigento, rifiuti smaltiti irregolarmente: sequestrato impianto di autodemolizioni

Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Agrigento e Palermo, coadiuvati dal personale dell’Arpa e del Libero Consorzio, hanno sequestrato un impianto di autodemolizioni dopo aver accertato presunti reati ambientali.

Gli agenti avrebbero infatti accertato la presenza di materiali di varia natura fra ferro e pneumatici usati non smaltiti in modo regolare, nonché la presenza di olio esausto sversato sul terreno.

L’intera area è stata posta sotto sequestro e messa a disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento.

Naufragio a Lampedusa: recuperate altre cinque vittime

A coast guard boat searches for migrants at sea near the Sicilian island of Lampedusa, southern Italy, Sunday, Nov. 24, 2019. Italian news reports say the Italian coast guard has recovered seven bodies of migrants near Lampedusa and kept up its search Sunday of rough seas for as many as 13 other migrants feared missing after their boat capsized on Saturday. (ANSA/AP Photo/Mauro Seminara)

Sono cinque i cadaveri recuperati nelle ultime ore dagli uomini della Guardia Costiera a largo delle coste dell’isola di Lampedusa dopo circa dieci giorni dal tragico naufragio.

Salgono così a diciassette i corpi rinvenuti senza vita. Una tragedia che ora vede indagare la Procura della Repubblica di Agrigento che ha aperto un fascicolo per le ipotesi di reato di omicidio colposo plurimo, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e naufragio.