243°anniversario di fondazione della GdF: il bilancio dei primi 5 mesi dell’anno

Celebrazioni in forma privata oggi al Comando Provinciale di Agrigento in occasione del 243° anniversario del Corpo della Guardia di Finanza, come da tradizione, in concomitanza alle manifestazioni indette per festeggiare l’annuale le fiamme gialle tracciano un bilancio parziale delle attività svolte.

Dal primo gennaio al 31 magio scorsi, i Reparti della provincia di Agrigento, hanno eseguito 910 interventi. Sul fronte del contrasto all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali, spiccano, da un lato, l’individuazione di 19 soggetti totalmente sconosciuti al fisco, e, dall’altro, la segnalazione, alle Procure della Repubblica competenti, di 27 responsabili di reati fiscali e la scoperta di 17 lavoratori irregolari o in nero presso le ditte controllate.

Con l’esecuzione di circa 500 controlli sulla circolazione delle merci e sui prodotti sottoposti ad accise con segnalazione all’Agenzia delle Entrate di una base imponibile sottratta alla tassazione di circa 35 mln. di euro. Per quanto riguarda la tutela della spesa pubblica, i numeri conseguiti dalle Fiamme Gialle nella provincia di Agrigento si riferiscono ai contributi che a vario titolo l’Unione Europea, lo Stato, e gli Enti Locali erogano a sostegno delle imprese e dei cittadini. Nel settore dei fondi strutturali sono stati controllati contributi per circa 75 mila euro per la parte indebitamente percepita e sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria ed agli Enti erogatori 5 soggetti. Per quanto riguarda invece il settore della politica agricola e della pesca, sono stati controllati contributi per circa 27 mila euro, dei quali oltre 21 mila euro indebitamente percepiti e una denuncia.

Sul fronte spesa previdenziale sono stati controllati contributi per oltre 1 mln €, dei quali 943 mila € euro indebitamente percepiti e.190 soggetti denunciati. Durante le attività anticorruzione invece le denunce elevate dalle fiamme gialle sono state 26, tra questi anche 20 pubblici ufficiali accusati di peculato. Nel mirino dei finanzieri anche il contrasto al finanziamento del terrorismo internazionale, con l’esecuzione di 50 controlli ai clienti di Money Transfer, di cui 17 su attivazione del . Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo, nel corso dei quali sono stati identificati 78 soggetti, di cui 62 extracomunitari, con 1 denunciato a piede libero; Naturalmente la Guardia di Finanza di Agrigento si è occupata anche di contrasto ad altre forme di illiceità in particolare: nel settore antidroga sono stati 35 gli interventi effettuati che hanno portato al sequestro di circa 1,4 Kg. di sostanze stupefacenti de all’arresto di 3 corrieri – di cui 2 colti in in flagranza di reato.

Per quanto riguarda invece la lotta alla contraffazione e tutela del made in Italy, in 18 interventi sono state denunciate per contraffazione 16 persone, sequestrati circa 3.500 prodotti, o perché falsi (contraffatti) o perché ritenuti pericolosi per la salute, nonché circa 855 Kg di prodotti agro-alimentari non genuini; Naturalmente nel bilancio dei primi 5 mesi dell’anno rientrano gli sforzi compiuti dal Corpo sull’Isola di Lampedusa in materia di contrasto all’immigrazione clandestina.

[wp-rss-aggregator]