fbpx

Cinquanta milioni di euro da destinare ai lavoratori siciliani di aziende in crisi. E’ il frutto dell’accordo firmato oggi a Roma tra la Regione Siciliana e il Ministero del Lavoro. Soddisfazione e’ stata espressa dall’assessore regionale al Lavoro, Andrea Piraino: “Era necessario e opportuno – ha sottolineato Piraino – intervenire in favore dei lavoratori colpiti dalla crisi con misure di sostegno al reddito che potessero integrare e rafforzare l’attuazione delle politiche attive del lavoro, anche sostenendo i lavoratori stessi nei percorsi di formazione. Abbiamo individuato le risorse finanziarie nell’ambito delle somme destinate agli ammortizzatori sociali in deroga, a valere su fondi nazionali per la concessione e per la proroga in deroga di cassa integrazione-guadagni, ordinaria e straordinaria, di mobilita’, di disoccupazione speciale ai lavoratori subordinati a tempo determinato ed indeterminato, con inclusione degli apprendisti”.