Top Videos
  • Intervista al candidato sindaco di Agrigento Mario Gallo
    5554 76
  • Festa di San Martino Mpignulata e vino a Grotte
    4113 76
  • Operazione “la carica dei 104” : 19 arresti
    3462 76
  • Speciale Interviste ospite Simona Carisi 21 08 2014
    3129 76
  • Piano giovani la procura apre un fascicolo
    2837 76
  • Telegiornale del 10-04-2014 ore 14:00
    2489 76
  • Crocetta e Piano Giovani: in bilico il nuovo bando
    2041 76
  • Piano giovani il bando della discordia
    1860 76
  • Obbligo accatastamento caldaie, intervento adoc
    1429 76
  • Grotte, inaugurato il presepe vivente della scuola roncalli
    1103 76
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Giornata nera sulle spiagge agrigentine, un morto e rischi annegamento

Una domenica trascorsa spensieratamente in spiaggia alla ricerca di relax e refrigerio, poi il dramma. Un’altra vita stroncata in riva al mare. L’intervento repentino di bagnanti e soccorritori non è stato sufficiente ad evitare la morte a Vito Cimino, 55 anni, di Ravanusa. L’uomo si è accasciato sulla spiaggia libera di Mollarella, mentre era insieme ai suoi familiari. Forse un malore improvviso. In allarme è stato pure messo l’elisoccorso dall’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, pronto a decollare e dirigersi nella zona, in caso ce ne fosse stato bisogno. Trasferito in ambulanza al pronto soccorco dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso, ai sanitari di turno non è rimasto altro da fare che constatare il decesso. Sempre a Licata e’ andata bene ad un anziano bagnante, colpito da un improvviso malore mentre si trovava in compagnia della sua famiglia sulla spiaggia di Licata. Anche in questo caso a causa di un malore l’uomo ha perso i sensi. Immediatamente è intervenuto uno dei bagnini presenti in spiaggia che accertata le gravi condizioni del bagnante ha allertato il 118. Quando, poco dopo, sulla spiaggia sono arrivati i soccorritori l’anziano, anche grazie alle pratiche rianimatorie eseguite dal personale medico, ha ripreso conoscenza. Altro episodio sulla spiaggia di contrada Maddalusa. Erano da poco trascorse le 11 del mattino, quando un quarantacinquenne che si trovava lungo la spiaggia libera adiacente la pineta, ha deciso di fare un bagno. Ma qualche istante dopo essere entrato in mare, l’uomo si è trovato in difficoltà ed ha iniziato ad annaspare. Avrebbe accusato una crisi cardiaca mentre nuotava a una trentina di metri dalla spiaggia. Provvidenziale si è rivelato l’intervento di alcuni bagnanti. Subito sull’arenile è scattata la macchina dei soccorsi e in zona è stata fatta arrivare un’ambulanza. Quindi il trasferimento al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio, dove all’uomo è stato diagnosticato un principio di annegamento. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Condividi

Categorie: Cronaca, Provincia

Tags: ,