fbpx

Un professore di educazione fisica, Giuseppe Galluzzo, 51 anni, di Porto Empedocle, è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione perchè ritenuto responsabile dei reati di prostituzione minorile, possesso di materiale pedopronografico Secondo quanto accertato dalla Procura della Repubblica di Palermo e i militari dell’Arma l’uomo avrebbe avuto rapporti sessuali su minori dai 14 ai 18 anni anni. Una storia allarmante, con contorni da definire. L’indagine ha preso il via, nel marzo scorso, dopo la denuncia del padre di un ragazzino allarmato dai continui inviti del professore rivolti al figlio di dormire a casa sua. Una circostanza che i carabinieri al comando del capitano Giuseppe Asti hanno accertato attraverso servizi di controllo, osservazione e pedinamento sotto il coordinamento del sostituto procuratore della Repubblica di Palermo, Alessia Sinatra. Il provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato firmato dal gip del Tribunale di Palermo, competente per questo tipo di reati nel distretto, PierGiorgio Morosini. L’inchiesta ha permeso di accertare una intensa e costante frequentazione di minori – da soli o in gruppetti di due o tre ragazzi – in orario pomeridiano e serale nell’abitazione dell’insegnante. Secondo l’accusa il professore aveva rapporti sessuali con i minori in cambio di piccole somme di denaro. Nella sua abitazione una perquisizione ha anche permesso di sequestrare materiale pedo-pornografico nonché diverse riviste ma anche filmati dei filmati e fotografie con dei ragazzini ripresi in pose erotiche e durante rapporti sessuali tra di loro ed anche alla sua presenza.