650 immigrati a Porto Empedocle

Vigilia di Natale all’insegna degli sbarchi di clandestini, dove solo questa mattina si sono concluse le operazioni di soccorso che hanno portato al porto di Porto Empedocle 650 migranti. A trasbordarli sulla terra ferma la nave “Dattilo” della Guardia costiera. A bordo anche un nutrito gruppo di donne, 103 e 12 minori. Gli immigrati sono stati recuperati in quattro distinte operazioni di soccorso nel Canale di Sicilia, su disposizione della centrale operativa del comando generale del corpo marittimo della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera. Le operazioni di trasbordo si sono svolte in assoluta sicurezza, favorite anche da una bella giornata di sole e dal mare pressoche’ calmo. Sulla banchina del porto empedoclino, ad attendere i migranti, le forze dell’ordine alcune specializzate per l’accoglienza di persone provenienti da altre nazioni e privi di documento di riconoscimento. Hanno lavorato, tra gli altri, Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza. Poi le unita’ di primo pronto soccorso e le associazioni di volontariato, presenti con ambulanze e tende per una prima ristorazione. Dopo le normali e attente operazioni di controllo, i migranti sono stati trasferiti con diversi pullman, nei vari centri di accoglienza, non solo della provincia di Agrigento, ma anche di altri capoluoghi dell’isola.