A Favara un ristorante è stato momentaneamente chiuso dall’ASP.


A Favara un ristorante è stato momentaneamente chiuso dall’ASP dopo che nel corso di un’ispezione dei NAS si erano rilevate gravi carenze igieniche non solo dei locali  ma anche degli alimenti trovati in un pessimo stato di conservazione.

Prodotti ittici e caseari mal conservati, alimenti carenti della necessaria tracciabilità e persino un topo morto in cucina. E’ stata questa la sgradevole scena che è apparsa agli occhi dei Carabinieri della Tenenza di Favara e dei militari del NAS di Palermo durante un’ispezione  in un ristorante della città dell’Agnello Pasquale.  

Nel locale anche personale dell’Azienda Sanitaria Provinciale che, dopo aver costatato le pessime condizioni igienico sanitarie, ha disposto la sospensione dell’attività ed elevato sanzioni per circa 10 mila euro.

Dalle immagini, fornite dal Comando Provinciale dei Carabinieri, è visibile lo stato di degrado in cui versavano i locali di conservazione degli alimenti. Ed in molti si interrogano sulla scelta delle forze dell’ordine di non fornire il nome del ristorante che chissà per quanto tempo, ha messo a rischio la salute stessa dei propri clienti.