fbpx

L’Amministrazione comunale nei mesi scorsi ha notificato circa 500 avvisi di pagamento riguardanti l’imposta comunale sugli immobili relativa alle aree edificabili per l’anno 2005. Su tali provvedimenti gli uffici competenti hanno svolto un’attività di verifica della congruità dei valori di mercato delle aree tramite l’acquisizione di una relazione di stima dell’Agenzia provinciale del territorio ed attraverso lo svolgimento di un contraddittorio con i soggetti destinatari degli accertamenti. Il lavoro ha contribuito alla riduzione del contenzioso poiché circa 150 contribuenti hanno provveduto ad assolvere al pagamento dell’imposta dovuta. Ad ogni modo le sentenze della Commissione tributaria provinciale hanno riconosciuto il principio che l’imposta “è comunque dovuta già per il 2005 per il possesso di aree edificabili secondo il piano regolatore generale”. Marco Zambuto dichiara: “Risulta ridimensionato il numero di ricorsi inoltrati dai contribuenti ed appare infondata la presunzione di un danno per le casse comunali, paventata dalla stampa, in quanto le attività condotte hanno mirato ad assicurare l’equità del carico tributario”.