Accetta in pugno, rapinano in casa una pensionata licatese. In manette una coppia di coniugi.  

Con un’accetta in pugno si erano presentati sull’uscio di casa di un’anziana donna, vedova, facendosi aprire con un pretesto la porta d’ingresso. I due, un uomo ed una donna, a volto scoperto, avevano subito fatto irruzione all’interno, minacciando con un’accetta la povera pensionata. Circa 100 euro in contanti il bottino del colpo. Poi la fuga dei due e la pronta richiesta di aiuto della vittima al “112”. I Carabinieri della Compagnia di Licata, subito intervenuti, sono riusciti a indentificare la coppia di coniugi licatesi, un 60 enne venditore ambulante e una 52 enne casalinga. E’ scattata subito una perquisizione, durante la quale è stata rinvenuta, nascosta dietro una bicicletta, l’accetta utilizzata per minacciare e rapinare l’anziana donna. I due hanno ammesso le loro responsabilità, sono stati arrestati con l’accusa di “Rapina aggravata”.