Acqua e luce gratis: tre persone in manette per furto aggravato.

A Porto Empedocle i carabinieri hanno arrestato una coppia di conviventi: per alimentare gratis di acqua la loro abitazione ubicata in via Sciascia, avevano rimosso i sigilli che erano stati apposti sul contatore dai tecnici competenti, rifornendosi così in modo gratuito. A Licata invece, è stato scoperto un operaio del luogo, 40 enne, il quale aveva effettuato un allaccio abusivo alla rete elettrica per alimentare gratuitamente di luce la propria abitazione.

Per tutti, è stata contestata l’accusa di “Furto aggravato” e l’Autorità Giudiziaria ha disposto che vengano ristretti agli arresti domiciliari.