fbpx

“Piena disponibilità a seguire il percorso di realizzazione di uno scalo regionale”. Lo ha detto Vito Riggio, presidente dell’Enac, incontrando a Roma il presidente della Provincia di Agrigento Eugenio D’Orsi.
L’iter per l’aeroporto di Licata potrà così andare avanti ma Riggio continua a precisare che “non si possono realizzare nuovi scali se non motivati da esigenze di trasporto aereo. In tal senso, infatti, lo studio commissionato dall’Enac, ha evidenziato che le attuali infrastrutture aeroportuali presenti sul territorio sono adeguate sia alla situazione attuale che a quella futura e non vi sono, pertanto, motivazioni a livello nazionale per la costruzione di ulteriori aeroporti”.
Ma uno scalo regionale, pertanto, potrà essere realizzato.
E sull’incontro abbiamo sentito il presidente D’Orsi raggiunto telefonicamente mentre ritorna dalla sua trasferta Romana.
Rimane comunque la puntualizzazione di Vito Riggio che ha precisato che “quando la Regione siciliana riterrà di presentare un progetto, l’Enac ne valuterà non solo la validità e congruità tecnica, ma anche la compatibilità con gli altri scali nazionali presenti sul territorio in modo evitare, in termini di sviluppo del trasporto aereo, sovrapposizioni ed ostacoli a danno delle infrastrutture aeroportuali statali ubicate in Sicilia”.