Agrigento. 20 ultras del Catania denunciati: avevano armi improprie in macchina

Disordini evitati dai poliziotti della Digos e della sezione Volanti di Agrigento ieri in occasione del derby Akragas – Catania, 20 gli ultras etnei denunciati al termine di un rocambolesco inseguimento tra quattro auto dei tifosi e i mezzi della polizia. I supporter, tutti senza biglietto, avevano ugualmente deciso di seguire la trasferta di Agrigento, anche se sicuramente non sarebbero riusciti ad assistere alla partita. Durante il viaggio gli stessi, probabilmente da uno dei cantieri della S.S. 640, avrebbero caricato nelle auto diverse spranghe e tondini in ferro. Giunti nella città dei Templi però, i poliziotti della Digos li hanno intercettati nei pressi dello Stadio e per fermarli, si è reso necessario un inseguimento, con tanto di sirene spiegate, fino a piazzale Rosselli. Una delle quattro auto era riuscita a scappare ma poco dopo è stata intercettata e fermata dagli uomini della sezione Volanti. Tutti sono stati denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. Da segnalare anche, nel pre partita, la presunta aggressione di due giovani catanesi in via Manzoni, dove secondo una ricostruzione, sarebbero stati raggiunti da un gruppo di tifosi locali e aggrediti.

[wp-rss-aggregator]