Agrigento. A breve le ruspe torneranno ad abbattere gli immobili abusivi

Saranno le ruspe della ditta Patriarca di Comiso, aggiudicataria dell’appalto a demolire gli immobili abusi realizzati nella zona “A” e ricadenti nell’area del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento. Si tratta del secondo lotto di demolizioni, l’impresa ragusana è la stessa che aveva lavorato anche Licata, sempre in occasione degli abbattimenti dei fabbricati costruiti senza le prescritte autorizzazioni. La Patriarca si è quindi aggiudicata la procedura negoziata, passaggio quest’ultimo che si è reso possibile solo dopo l’approvazione del Bilancio ad Aula Sollano. Adesso, l’ufficio Urbanistica del Comune di Agrigento, in accordo con la Procura della Repubblica, dovrà stilare un calendario delle demolizioni. In elenco, ci sono 9 immobili abusivi, originariamente erano 13 ma 4 manufatti, sono stati abbattuti direttamente dai proprietari.