Agrigento. Anche la Cna Fita di Agrigento aderisce alla class action contro le aziende costruttrici di mezzi pesanti

C’è tempo ancora fino al 31 gennaio prossimo per aderire all’azione collettiva in favore degli autotrasportatori contro il cartello delle case costruttrici di autocarri che sono state sanzionate dalla Commissione Europea per violazioni delle norme antitrust. In merito, anche la Cna Fita di Agrigento ha già raccolto la disponibilità di 100 aziende con più di 350 mezzi. “Gli associati – sottolineano i vertici provinciali della Confederazione – non anticiperanno alcun costo per l’avvio della richiesta di risarcimento nei confronti delle case produttrici coinvolte che sono DAF, Daimler/Mercedes-Benz, Iveco, MAN/Volkswagen, Volvo/Renault e Scania”. L’iniziativa è aperta a tutti gli autotrasportatori che abbiano acquistato, preso in leasing o noleggiato a lungo termine, camion di medie o grandi dimensioni immatricolati tra il 1997 e il 2011. “L’azione collettiva – aggiungono il segretario Piero Giglione e il presidente Mimmo Randisi – è stata messa in piedi per facilitare l’accesso alla giustizia delle piccole e medie aziende”.

[wp-rss-aggregator]