Agrigento avrà una prestigiosa sede universitaria: ma ancora non si conoscono quali corsi di laurea ospiterà

Paradossi e speranze ad Agrigento,  tra qualche anno la città potrebbe avere una prestigiosa sede universitaria in pieno centro, ma ad oggi, l’offerta formativa dell’Ateneo di Palermo, proprietaria dello stabile, non ha ancora previsto l’attivazione dei realtivi corsi di Laurea che potrebbero avviarsi nei locali dell’ex ospedale di via Atenea.

In mattinata, il magnifico rettore Fabrizio Micari è giunto nella città dei Templi per la presentazione del progetto che trasformerà il monumentale complesso le cui origini risalgono ai Chiaramonte, in una moderna e funzionale sede universitaria. Progetto che per la verità nel tempo è stato presentato più volte ma che, secondo i responsabili dell’Ateneo e dell’amministrazione Comunale di Agrigento sarebbe in dirittura di arrivo. Entro il prossimo autunno infatti, dovrebbe aversi anche il progetto esecutivo, da li poi la pubblicazione del relativo bando per i lavori il cui importo complessivo è di 6 milioni e 100 mila euro, di cui 2 milioni e 600 mila euro, sono finanziati dalla stessa Università la restante parte, 3 milioni e mezzo, arriverà dai finanziamenti previsti  nel progetto di riqualificazione urbana denominato “Girgenti”. La durata prevista delle opere è di due anni e mezzo, quindi, al netto dei tempi burocratici e degli eventuali ricorsi , è possibile stimare la consegna dell’opera entro il 2021.

Agrigento quindi potrebbe, riappropriarsi di un edificio, che nei secoli è stato continuamente mutato nell’aspetto e nelle funzioni. Ma la domanda che in molti si pongono è, questa sede universitaria, accoglierà mai degli studenti, o meglio, l’immobile ospiterà dei corsi di laurea e se si, quali?

Il rettore Micari è stato categoricio, se ne discuterà in fase di elaborazione del prossimo piano formativo dell’Ateneo, quello che per intenderci programma l’anno accademico 2019 – 2020.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *