Top Videos
  • Intervista al candidato sindaco di Agrigento Mario Gallo
    8549 76
  • Operazione “la carica dei 104” : 19 arresti
    5823 76
  • Speciale Interviste ospite Simona Carisi 21 08 2014
    5181 76
  • Piano giovani la procura apre un fascicolo
    4192 76
  • Crocetta e Piano Giovani: in bilico il nuovo bando
    3662 76
  • Piano giovani il bando della discordia
    3420 76
  • Addio al vecchio libretto, il certificato di proprietà ora è digitale
    3371 76
  • Telegiornale del 10-04-2014 ore 14:00
    2899 76
  • Obbligo accatastamento caldaie, intervento adoc
    2748 76
  • VIlla del Sole sarà data in gestione intervento di Di Rosa
    2266 76

Agrigento. Cittadini segnalano bollette idriche “furbe”

Agrigento. Cittadini segnalano bollette idriche “furbe”
3 (60%) 1 vote

Incredibile ma vero, ad Agrigento può accadere anche che il gestore del servizio idrico pretenda dagli utenti, il pagamento di servizi inesistenti. È il caso di alcuni abitanti della frazione balneare di Zingarello, che in bolletta hanno trovato fatturate le voci “fognatura” e “depurazione”. Per carità, nonostante i guai giudiziari di Girgenti Acque sul fronte depurazione, la richiesta di pagamento sarebbe lecita, solo che dalla società hanno omesso un particolare non indifferente, a Zingarello la condotta fognaria non è stata mai realizzata. A segnalare la bizzarra richiesta di Girgenti Acque è un cittadino di Favara che in estate abita nella suggestiva località balneare. “Casualmente – ci ha detto – ho aperto la bolletta dell’acqua di mia mamma e ho notato che Girgenti Acque ha inserito in fattura le diciture “fognatura” 6,60€ e “depurazione” 31,12€. Ho subito pensato ad un errore – ha aggiunto – e ho guardato anche la bolletta precedente, con mio stupore anche in quella già pagata, ai miei anziani genitori sono stati addebitati i servizi di cui non possono usufruire. Il cittadino allora ci dice di aver chiamato Girgenti Acque, al telefono gli avrebbero spiegato la prassi da seguire per contestare le voci ritenute non dovute. “Lei presenti la contestazione poi noi avvieremo le nostre verifiche”, questa sarebbe stata la risposta dell’operatrice. Ovviamente la dipendente ha fornito le indicazioni aziendali solo che la parola ” verificheremo” ha fatto indispettire il contribuente che nella sua segnalazione ci dice ” è come se ai favaresi, città ancora priva di metano, arrivasse la bolletta del gas”. Il cittadino, caparbio, non solo ha già avvisato l’amministrazione comunale di Agrigento sulle anomale pretese di Girgenti Acque ma ha anche avviato delle verifiche tra i vicini di casa, scoprendo che il suo non è l’unico caso. “Non solo l’acqua viene erogata ogni due settimane – ci ha detto ancora il cittadino – per giunta ci vogliono fare pagare le cose che non abbiamo? L’ottenimento di un vantaggio a scapito di un altro soggetto indotto in errore attraverso artifici e raggiri- ha concluso l’abitante di Zingarello – nel diritto è definito da una sola parola, truffa”! Agli abitanti di Zingarello consigliamo di controllare le bollette idriche ed eventualmente segnalare le anomalie, da Girgenti Acque invece sarebbe auspicabile porre subito rimedio a questa assurda vicenda.

Condividi

Categorie: acqua, Agrigento, comune, Girgenti Acque, zingarello