Agrigento. Divieti di transito ma non per tutti. “Mani Libere” denuncia il Comune

Bike tour trophy Akragas” la manifestazione ciclistica che si è svolta ieri sulle strade agrigentine, potrebbe avere degli strascichi giudiziari a seguito di un esposto alla Procura della Repubblica presentato da Giuseppe Di Rosa, ex consigliere comunale ed attuale coordinatore del Movimento “Mani Libere”. Di Rosa, pone l’accento sul transito delle bici lungo il viale Falcone Borsellino di San Leone. Lo scorso 7 marzo infatti, con l’ordinanza dirigenziale n°39, dal Comune di Agrigento era stato instituito il divieto di transito alle due ruote a causa di un avvallamento al centro della carreggiata presente in un tratto del viale. Nell’ordinanza si legge testualmente “divieto di transito ai motocicli, ciclomotori, biciclette e comunque a tutti i veicoli a due ruote, ridotto il limite massimo di velocità a tutti i veicoli a 20 Km/h”. “Ritenuto che – si legge nell’esposto – gli organizzatori ivi compreso il Comune di Agrigento, permettendo il transito su quella strada ha di fatto messo a repentaglio l’incolumità dei circa 300 atleti partecipanti e dei motociclisti a loro seguito”. L’esposto inoltrato alla Procura e al Comando di Polizia Locale si chiude con” si denuncia il Comune di Agrigento e gli organizzatori della manifestazione per le ripetute trasgressioni, con particolare attenzione al comune di Agrigento che per l’ennesima volta – scrive Di Rosa – non da esempio di buona politica e buona amministrazione della cosa pubblica non dando un buon esempio a quanti hanno assistito e assistono al regolare trasgredire delle leggi vigenti da parte di chi amministra”.