fbpx

Il Comune di Agrigento paga un canone bimestrale che varia da 5.000 a 7.000 euro per il mantenimento poco meno di 120 telefoni cellulari. Oltre a sindaco, assessori e presidente del Consiglio (per un totale di 7 Sim) gli altri telefonini sono distribuiti tra i dirigenti e il personale. In particolare, ciascun dirigente può richiedere al settore Patrimonio l’attribuzione di un telefono mobile a un dipendente motivando la decisione (necessità tecniche o di reperibilità). Di fatto, a Palazzo dei Giganti, un dipendente su 6 ha la sua linea mobile a carico del Comune.  Su 653 dipendenti (compresi i precari) vi sono più di 110 telefoni cellulari.