Agrigento. Permessi scaduti, scatta il sequestro del posto di ristoro.


Dopo il parcheggio di Via Ugo La Malfa ad Agrigento un altro presunto abuso ha portato al sequestro di una struttura in piena Valle dei Templi. Su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento, gli uomini della Digos hanno posto i sigilli al “posto di ristoro” di via Passeggiata Archeologica, si tratta della nota attività commerciale che si affaccia sul tempio di Ercole. In mattinata, uomini e mezzi di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza hanno proceduto allo sgombero del locale, gli agenti della Digos invece  hanno materialmente eseguito la misura disposta lo scorso 16 marzo dalla Procura della Repubblica  che preventivamente ha ordinato il sequestro  dell’intera struttura 

L’operazione odierna, ha molte analogie con il blitz  dello scorso 15 marzo, che aveva portato all’arresto dell’agrigentino Vincenzo Sinatra titolare dell’albergo che avrebbe sfruttato un’area demaniale per la realizzazione del parcheggio. Anche il posto di ristoro sorge su un terreno del demanio, attività commerciale che al suo tempo sarebbe stata autorizzata per un determinato numero di anni. Attualmente però  i permessi  sarebbero scaduti, ed ecco spiegato dunque il provvedimento di sequestro e  l’iscrizione nel registro degli indagati anche  della titolare dell’esercizio commerciale. L’indagine del caso è coordinata dal PM Salvatore Vella.