Agrigento ricorderà Sebastiano Tusa

Agrigento ricorderà Sebastiano Tusa. Il Parco archeologico Valle dei Templi e la Strada degli Scrittori hanno deciso di dedicare una speciale serata ad un uomo di grande cultura. Il 6 luglio, nel teatro allestito lungo la via Sacra, fra il tempio di Giunone e il tempio della Concordia, l’evento si intitolerà “La vita e le pietre di Sebastiano Tusa”. Ad annunciarlo direttore del Parco, architetto Giuseppe Parello, e da Felice Cavallaro per la Strada degli Scrittori.“Entrambi decisi – si legge in una nota – a coinvolgere gli studiosi e i protagonisti di tante battaglie condotte da Tusa, archeologo di fama mondiale e per anni Soprintendente del Mare della Regione siciliana, sul fronte dell’impegno per gli scavi archeologici, per la ricostruzione della storia siciliana e per la letteratura legata alla ricerca, alla valorizzazione e al godimento del patrimonio recuperato anche nei fondali marini”. Intanto le scatole nere del velivolo precipato con a bortdo 157 persone, tra cui proprio Tusa, sono state recuperate: una sarebbe danneggiata, ma dalla loro analisi potrebbero emergere elementi chiave per scoprire le cause dell’incidente. Regna l’incertezza. Parlano di fuoco dalla coda e rumore di ferraglia alcuni testimoni, le cui versioni sono al vaglio degli investigatori . Altri testimoni, sul luogo del disastro, dicono di aver visto fumo dall’aereo poco prima che si schiantasse al suolo.