Agrigento. Sbarco di migranti sulla spiaggia di Drasy

Due barconi in legno e il loro carico di uomini, dal nord Africa si sono spinti fino alle coste agrigentine, un viaggio carico di speranza, uno dei tanti che spinge milioni di uomini e donne a mettere in gioco la propria vita pur di fuggire dai paesi d’origine. Ed ecco quindi che ieri sera, due imbarcazioni, eludendo i controlli, sono riuscite ad approdare sull’arenile della spiaggia di Drasy, nei pressi di Punta Bianca. Non precisato il numero delle persone a bordo, sulla sabbia i vestiti bagnati usati durante la traversata e le buste di plastica che probabilmente contenevano gli abiti asciutti indossati dai migranti al loro arrivo. Uno scenario non nuovo, che però ritorna sulle nostre coste dopo un lungo periodo di tregua. Del gruppo di persone arrivate, sicuramente anche delle donne, come testimoniato da alcuni indumenti lasciati in spiaggia e da un paio di ballerine. Scesi dai barconi di circa 7 metri di lunghezza, prima il sabotaggio dei motori, per renderne così inutile ogni riutilizzo, e poi, alla luce della luna, il cammino per le campagne, lasciandosi alle spalle quel mare spesso insanguinato. Dei passanti li avrebbero notati vagare in strada e da qui la segnalazione al 113. Sul posto, personale della Polizia e della Guardia Costiera. In 11 sono stati rintracciati dalle forze dell’ordine, una donna è stata anche trasferita in ospedale. A bordo delle imbarcazioni, ci sono ancora le taniche di carburante. Le persone rintracciate sono state accompagnate ad Agrigento nella caserma “Anghelone” della Polizia di Stato per l’avvio dell’iter di identificazione.

[wp-rss-aggregator]