fbpx

Nel centro storico di Agrigento i poliziotti della sezione Volanti hanno scoperto una centrale di riproduzione abusiva in un’abitazione di via Serroy. Sequestrati centinaia di Dvd e Cd, migliaia di custodie e locandine, due masterizzatori e qualche centinaio di capi di abbigliamento e scarpe contraffate. Fermati due cittadini senegalese trovati all’interno dell’appartamento, che era stato trasformato in centrale di masterizzazione. Nel corso dell’attività gli agenti hanno perquisito altre abitazioni, dove risiedono numerosi cittadini extracomunitari. L’operazione si inquadra nell’ambito dei servizi anti-abusivismo commerciale, disposti dal questore di Agrigento, Giuseppe Bisogno.

2 pensiero su “Agrigento, scoperta centrale di masterizzazione: due fermati”
  1. Questi individui che approdano illegalmente sulle nostre coste, come se fossero padroni della nostra amata Patria, commettono fatti costituenti reati dalla mattina alla sera, cioè 24 ore su 24. Difatti è da supporre che mentre dormono, il loro impianto di masterizzazione continua a funzionare, ininterrottamente, appunto…..24 ore su 24! Quando vendono questa ed altra merce contraffatta, incassano denaro “esentasse” e spediscono denaro nella loro “Madre Patria” senza neanche degnarsi di versare un solo centesimo alle esangue Casse Erariali. Per loro l’Italia è solo da spolpare e, fessi noi, che permettiamo a questi individui di fare tutti i porci comodi, come se…..non esistessero. I nostri figli, i nostri nipoti e pronipoti pagheranno cara e amara questa politica attuale di “vergognosa accoglienza” che ha già portato alla rovina milioni di famiglie e continuerà a portare alla rovina totale mezza Europa. E’ proprio di stamattina la notizia ufficiale che ben 120 MILIONI DI EUROPEI rischiano la povertà! Qualche bestia amara vorrebbe concedere loro la cittadinanza italiana. Qualche altra bestia, ancor più amara, vorrebbe addirittura concedere la “cittadinanza onoraria” ai loro figli minorenni. Forse è la moda della imbecillità ma, quando questa moda passerà, mi auguro che simili idioti raccoglieranno i frutti delle loro idee annebbiate da discorsi pseudo filosofici, che altro non sono che il frutto di un gigantesco impianto nato male, che sta portando alla rovina un intero Continente, cioè quello europeo!

  2. E poi non capisco perchè la cosa debba fermarsi qui. A parte ogni tipo di provvedimento amministrativo, giudiziario e (se del caso) anche penale, a mio parere, bisogna coinvolgere anche la GUARDIA DI FINANZA, affinchè si proceda a loro carico nell’accertamento induttivo di REDDITI NON DICHIARATI. E’ troppo comodo per loro guadagnare illecitamente denaro ed esportarlo nelle loro terre. E’ ora di finirla con queste agenzie di “Money Transfer” che stanno dissanguando le famiglie italiane, le quali devono sobbarcarsi di una montagna di TASSE al di sopra delle loro possibilità! Le famiglie italiane, sono sull’orlo del precipizio! Che anche loro paghino le tasse, le multe e quant’altro occorre, per una giustizia sociale, ammesso che un minimo di giustizia esista nel nostro (ahimè) ex Bel Paese!

I commenti sono chiusi.