Agrigento si prepara all’ultimo step della differenziata.

Tutto pronto ad Agrigento per l’avvio dell’ultimo step della raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti. Lunedì prossimo, con i residenti del centro città dunque si porterà a regime il nuovo servizio che anche nella città dei Templi  rivoluzionerà il concetto stesso di rifiuto che con la differenziata assume la valenza di risorsa economica. C’è attesa in città, così come tanti sono i dubbi e le perplessità dei cittadini, incertezze a cui il neo assessore comunale sta cercando di dare delle risposte, la prima delle quali è stata proprio la decisione di correggere in corso d’opera l’organizzazione del servizio posticipandolo. Cambiamenti, rispetto alla primordiale organizzazione, sono stati previsti ad esempio per le utenze condominiali, per quelle delle zone non servite e per altri dettagli, come ad esempio quelli relativi al conferimento dei pannolini. Per dovere di cronaca, proprio per gli abitanti dei quartieri dove non si effettuerà la raccolta porta a porta, dal Comune,  sottolineano come gli stessi, saranno sgravati dalla tassa sui rifiuti del 60%.  In mattinata al municipio, il sindaco Lillo Firetto e l’assessore Nello Hamel hanno presentato il nuovo servizio di raccolta.