fbpx

Attendono ancora il pagamento del salario dei mesi di marzo e aprile i circa 900 lavoratori dei cantieri della Forestale della provincia di Agrigento, che stamattina hanno inscenato un sit-in di protesta davanti la sede dell’Azienda delle Foreste di via Giovanni XXIII. A preoccupare gli operai della forestale i ritardi nei pagamenti, ma pure l’arrivo la scorsa settimana di provvedimenti di sospensione, ed in alcuni casi di licenziamento, che l’assessorato regionale all’Agricoltura ha previsto per mancanza di copertura finanziaria. Secondo i sindacati con la situazione che si è venuta a creare non si potrà garantire la realizzazione dei cosiddetti viali parafuoco, per tutelare i boschi nel periodo estivo da eventuali incendi. Un’altra manifestazione di protesta è stata programmata per mercoledì mattina a Palermo, davanti all’Assessorato regionale all’Agricoltura.