fbpx

Gli agenti della Squadra Mobile, hanno stroncato un vasto giro di furti in appartamenti ed esercizi commerciali di Agrigento. In manette sono finiti i fratelli, Mario e Francesco Rizzo, rispettivamente di 24 e 28 anni, e Nicolò Altavilla, 54 anni, di Cattolica Eraclea. L’inchiesta era partita l’estate scorsa e nel mese di novembre aveva portato all’arresto di un terzo fratello dei Rizzo, Fabrizio , trovato in possesso di una parte della refurtiva di un colpo. Decine e decine i furti messi a segno dalla banda in appartamenti ed esercizi commerciali. La quasi totalità dei colpi sono stati compiuti nei quartieri di San Leone, viale Cannatello e Villaggio Mosè. In un occasione venne rubata la pistola d’ordinanza di un agente della Polizia Municipale, in servizio nella città dei templi. Secondo gli investigatori l’arma sarebbe stata venduta a Reggio Emilia. Ad aiutare i fratelli Rizzo a ricettare la pistola sarebbe stato il cattolicese Altavilla. I fratelli Rizzo avrebbero cercato dietro il pagamento di 800 euro di restituire l’arma al vigile urbano. Pur versando la suddetta somma in denaro, l’arma non è stata mai riconsegnata.