Top Videos
  • Intervista al candidato sindaco di Agrigento Mario Gallo
    8396 76
  • Operazione “la carica dei 104” : 19 arresti
    5668 76
  • Speciale Interviste ospite Simona Carisi 21 08 2014
    5053 76
  • Piano giovani la procura apre un fascicolo
    4083 76
  • Crocetta e Piano Giovani: in bilico il nuovo bando
    3556 76
  • Piano giovani il bando della discordia
    3328 76
  • Addio al vecchio libretto, il certificato di proprietà ora è digitale
    3253 76
  • Telegiornale del 10-04-2014 ore 14:00
    2852 76
  • Obbligo accatastamento caldaie, intervento adoc
    2674 76
  • VIlla del Sole sarà data in gestione intervento di Di Rosa
    1790 76

Agrigento. Totò Cuffaro relatore ad un corso di formazione per i giornalisti: è polemica

Agrigento. Totò Cuffaro relatore ad un corso di formazione per i giornalisti: è polemica
Rate this post

Polemiche sull’ordine dei giornalisti di Sicilia per la partecipazione dell’ex presidente della Regione Totò Cuffaro ad un corso di formazione svoltosi ieri nell’aula “Giglia” dell’ex consiglio provinciale di Agrigento. Tema del corso era “dal Testo unico: identità personale e diritto all’oblio”, tra i relatori erano stati annunciati: l’avvocato penalista Salvatore Pennica, il direttore dell’istituto penale per minori “Malaspina” di Palermo, Michelangelo Capitano e i giornalisti Stelio Zaccaria, caporedattore de “La Sicilia” di Agrigento e Teresa Di Fresco, vice presidente dell’ordine dei giornalisti di Sicilia. L’appuntamento per i giornalisti, obbligati ai corsi di formazione continua, era per le ore 10:00, circa 50 gli iscritti al corso a cui è stato anche invitato Cuffaro. E’ stato affrontato il tema della detenzione, dalla fase processuale a quella della permanenza in carcere e di come quest’ultima dovrebbe essere trattata dai giornalisti, in ossequio dell’ex Carta di Milano che detta le regole che ogni giornalista dovrebbe seguire nella redazione degli articoli.

All’incontro, Totò Cuffaro, che per i reati di favoreggiamento aggravato a cosa nostra e violazione del segreto istruttorio ha scontato 7 anni di carcere, ha raccontato la sua esperienza . Attenendosi principalmente al tema del corso, ovvero al rapporto stampa – detenuti.

La presenza di Cuffaro però ha fatto indignare un giornalista de “La Sicilia” che con discrezione si è allontanato dall’aula e dai social network ha annunciato la sua contrarietà “Corso formazione giornalisti sulla Carta di Milano – è il commento ad una sua foto scattata fuori dall’aula – Parla il relatore Totò Cuffaro sulla sua esperienza in carcere. Io esco….”

L’indignazione del giornalista ha suscitato un acceso dibattito, sempre sui social network, perchè tra i banchi di aula Giglia, probabile che nessuno tra i giornalisti presenti, si sia accorto della “protesta” del collega. Tra i corsisti, c’è stato chi ha applaudito il racconto dell’ex presidente della Regione, ma c’è stato anche chi ha tenuto ferme le mani, ascoltando in rigoroso silenzio.

La presenza di Cuffaro ad un evento organizzato dall’Ordine dei Giornalisti è stato ripreso anche da molti organi di stampa, in tanti tra i giornalisti presenti, hanno comunque affermato che il corso di ieri, è stato tra quelli più interessanti da quando è stato istituito l’obbligo della formazione continua. Cuffaro ha scontato la sua pena ed a prescindere dal reato per il quale è stato condannato, è stato sempre un detenuto, e chi meglio di un ex carcerato poteva raccontare l’esperienza vissuta in cella.

Condividi

Categorie: Agrigento, Appuntamenti