Agrigento, tragedia sfiorata in via Passeggiata Archeologica: rischio che doveva essere evitato

Tragedia sfiorata sabato scorso ad Agrigento dove, nell’ora di pranzo, un grosso ramo di un albero di pino, si è spezzato ed è caduto sulla strada fortunatamente senza colpire i passanti. L’episodio si è verificato in una delle arterie più suggestive ma anche più trafficate di Agrigento, ovvero in via passeggiata archeologica. Un ramo, di oltre un quintale di peso, è improvvisamente caduto da un’altezza di oltre 6 metri, è intuibile i danni che avrebbe potuto causare se avrebbe investito uno delle migliaia di mezzi che quotidianamente vi transitano. Solo il caso quindi non ha voluto ulteriori danni, c’è da segnalare comunque come nel fusto dell’albero da cui si è staccato il ramo, figura l’ormai noto bollino rosso, si tratta della segnalazione di pericolosità delle piante che dovrebbero essere abbattute. Censimento che era stato effettuato dal Comune di Agrigento ma che, inspiegabilmente non è stato seguito, da un piano di abbattimenti capillari. Sabato scorso in via Passeggiata Archeologica poteva seriamente scapparci il morto, rischio che poteva essere evitato con l’abbattimento dell’albero che era già stato ritenuto pericoloso. Per la cronaca, per la rimozione del ramo dalla strada si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco e per alcune ore la stessa arteria è stata chiusa al traffico.

 

[wp-rss-aggregator]