fbpx

Il Direttore Generale di Aica, Fiorella Scalia, ha indirizzato a tutti i sindaci componenti la consortile un avviso predisposto dalla Curatela Fallimentare. Vista la mole di richieste di chiarimenti da parte degli utenti in merito a questioni relative al rapporto contrattuale con la precedente gestione, conclusosi l’uno agosto scorso si evidenzia che risulta attivo ed operativo il canale di pagamento PAGO PA, nell’ipotesi di eventuali temporanei disservizi che impediscano il pagamento delle bollette in tutte le ricevitorie convenzionate e in tutti gli sportelli postali è inoltre possibile procedere con le seguenti ulteriori modalità:

1. tramite bonifico su conto corrente postale con codice IBAN n° IT 03 W 07601 16600 000089471031 intestato a Curatela Fallimento Girgenti Acque

2. mediante versamento su conto corrente postale n° 89471031 intestato a Curatela Fallimento Girgenti Acque (l’IBAN completo del c/c è IT 03 W 076 0116 6000 00089471031); 3. tramite bonifico sul c/c acceso presso il CREDEM di Palermo, intestato a “Fall. 57/2021 Girgenti Acque S.p.A.”, avente il seguente codice IBAN: IT 61 V030 3204 6050 1000 0666939.

Per tutti gli altri casi (ad esempio richiesta saldo contabile, richiesta copia bollette o altra documentazione relativa all’utenza, richieste di rettifica di fatturazione, altro) è possibile contattare gli uffici della Curatela Fallimentare della società Girgenti Acque S.p.A. tramite i seguenti canali: PEC: affarilegalicuratelagirgentiacque@pec.it.

Per le richieste di rimborso di eventuali somme a credito, si comunica che le stesse vanno formalizzate mediante domanda di ammissione al passivo della procedura, da trasmettere con la documentazione giustificativa al seguente indirizzo pec del fallimento: f57.2021palermo@perfallimenti”.