Akragas, l’analisi di Di Napoli.


“La nostra classifica è deficitaria ma posso assicurare che non molleremo di un centimetro e che venderemo cara la pelle contro qualsiasi avversario con l’obiettivo di centrare i play out e provare a salvare la categoria”. Sono le parole di mister Raffaele Di Napoli che, in una nota analizza il momento poco felice dei bianoazzurri. Domenica l’ennesima sconfitta al De Simone di Sicuracusa contro il Catanzaro , ieri la “botta” della Procura federale che ha deferito il club e Silvio Alessi, nel ruolo di amministratore unico,  a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C.  per alcune irregolarità amministrative risalenti alle scadenze economiche di dicembre scorso. La società è stata  deferite a titolo di responsabilità diretta e a titolo di responsabilità propria e  potrebbe andare in contro ad una penalizzazione. “In un anno e mezzo alla guida dell’Akragas- afferma mister Di NAPOLI- non ho mai cercato alibi e mai li cercherò, nonostante si è sempre lavorato tra mille difficoltà. Non abbandono la nave nel mezzo della tempesta. Non mi dimetto per dignità personale e professionalità. Non ho mai pensato di lasciare l’Akragas e mai lo farò.   Agrigento è  la mia seconda casa. Ed ancora voglio ricordare a quanti sponsorizzano altri allenatori,  che  in un anno e mezzo, ho lavorato in situazioni molto difficili e precari, e nonostante tutte le avversità.  Nonostante le ristrettezze economiche del budget a disposizione siamo una squadra  che gode del rispetto di tutti. Ancora una volta ci metto la faccia e continuerò a farlo sempre. Nel mercato di gennaio società di Serie B e C hanno preferito mandare i loro giocatori da noi, nonostante le note difficoltà, per valorizzarli ulteriormente. Tutto questo non fa altro che darmi uno stimolo in più. Posso dire a testa alta che sono un professionista serio ed un uomo che ha il Gigante nel cuoreù”. E nel frattempo i biancoazzurri hanno ripreso la preparazione in vista della partita di domenica 25 febbraio, all 16:30, in trasferta contro il Bisceglie.