Al Cupa assemblea generale tra studenti e politici

Non c’è più tempo per il polo universitario di Agrigento. Il Commissario Straordinario del Libero Consorzio dei Comuni deve rientrare nel consorzio universitario ed erogare i fondi necessari per fare sopravvivere il Cupa. È quanto emerso oggi nell’assemblea generale voluta dalle associazioni studentesche e che si è svolta nell’auditorium “Rosario Livatino”. ( Interista a Maria Immordino, Presidente del Polo) Le associazioni studentesche hanno invitato la deputazione nazionale e regionale perché vogliono che si intestino questa battaglia e che portino risposte certe. (Intervista a Ivan Marchese, Vivere Ateneo e Domenico Catuara R.U.N.) Intenzione della deputazione regionale e’ quella di portare dei fondi che la Regione Sicilia dovrà provvedere a bypassare al Libero Consorzio e permettere così la sopravvivenza del polo. Se la norma non dovesse passare l’intera deputazione agrigentina occuperà l’Ars. Questo il loro impegno. Per il vice Presidente della Regione Mariella Lo Bello i fondi verrano stanziati. (Intervista a Mariella Lo Bello, vice Pres. reg. sic., ass. Formazione) Ad esortare tutti dalle famiglie degli studenti alla deputazione Lello Analfino. (Intervista a Lello Analfino, cantante) Adesso si attende che alla prossima riunione di bilancio regionale vengano stanziati i fondi necessari  che non portino  più il polo a rivivere annualmente  questa condizione di incertezza economica.

In merito alla questione presente anche il Prefetto di Agrigento Nicola Diomede (int. Al Prefetto)

Presenti in assemblea numerosi deputati nazionali e regionali come Michele Cimino (PDR), Margherita La Rocca (UDC), Roberto Di Mauro (MPA). Abbiamo intervistato Maria Iacono (PD),  Tonino Moscatt (PD) ed Enzo Fontana (NCD).

Presente anche in rappresentanza dell’arcivescovo  Montenegro Don Giuseppe Livatino.

In assemblea anche alcuni consiglieri comunali e rappresentati di movimenti cittadini.

image      image

5 commenti su “Al Cupa assemblea generale tra studenti e politici

I commenti sono chiusi.