Al via il nuovo “Piano operativo speciale di controllo del territorio”

Circa un mese e mezzo di controlli serrati. Li ha decisi il comandante della polizia municipale di Agrigento, Cosimo Antonica in alcune zone della città “dove si evidenzia- così come specificatoin una nota stampa- un complesso quadro di potenziali illegalità”. Il nuovo Piano di Prevenzione e Controllo del Territorio, in vigore dallo scorso 18 maggio fino al 30 giugno prossimo , prevede la costituzione di tre gruppi operativi e interesserà tutte quelle criticità che attengono ad abusi ricorrenti, come l’occupazione abusiva di suolo pubblico, il commercio itinerante , incidenti e sicurezza urbana.

Sono previsti periodici servizi coordinati, attraverso posti di controllo stradali e accertamenti di polizia amministrativa.

Il primo gruppo, composto da un Commissario e 10 Ispettori di Polizia Municipale, svolgerà un servizio di prevenzione e contrasto dei plurimi fenomeni di abusivismo commerciale su area pubblica. In particolare, gli agenti si occuperanno degli operatori commerciali italiani ed extracomunitari che esercitano abusivamente sul suolo comunale; di veicoli con banconi adibiti a vendita di prodotti di rosticceria, posizionati nel centro città e a San Leone, ma anche di pubblici esercizi che occupano senza titolo o in violazione delle prescrizioni il suolo comunale . Un servizio è stato predisposto anche per i mercati settimanali.

Le zone con priorità individuate sono: l’area del Parco archeologico, l’ingresso di via Atenea (Porta di Ponte/Oviesse) il Viale della Vittoria, il quartiere del Villaggio Mosè, l’area dello Stadio Esseneto e San Leone. Il Gruppo 2, formato da un Commissario e 22 Ispettori e Agenti, si occuperà di viabilità e Codice della Strada/Aree blu/tassa bus turistici/controllo rifiuti solidi urbani e parcheggiatori abusivi.

I vigili si occuperanno anche della gestione della viabilità cittadina, degli info point e della rilevazione delle violazioni al Codice della strada. Le zone interessate saranno: Centro città, l’area del Parco archeologico, Fontanelle, Villaggio Mosè e San Leone. Il Gruppo 3, composto da un Commissario e due Ispettori, si occuperà, infine, di decoro urbano con servizi di ricognizione insegne non autorizzate e rilevazioni violazioni ai sensi del codice della strada finalizzati alla rimozione di quelle abusive. Gli agenti controlleranno anche i veicoli pubblicitari visibili lungo i tratti stradali, dislocati sul territorio comunale. Le zone prioritarie sono: il centro città, il centro storico e il Villaggio Mosè.