Alessandria: omicidio Mendola, chiesti 4 milioni di risarcimento

E’ di 4 milioni di euro la richiesta di risarcimento danni presentata dai legali di parte civile al processo contro Onofrio Centinaro, 45 anni, di Alessandria della Rocca, ritenuto responsabile dell’omicidio di Antonino Mendola, 37 anni, anch’egli di Alessandria della Rocca, sposato, padre di 3 figli, titolare assieme alla moglie del bar “Caffè Roma” situato nella strada principale del piccolo comune dell’Agrigentino. Il processo verrà celebrato con il rito abbreviato il 9 settembre prossimo dinanzi al Gup del Tribunale di Sciacca Michele Guarnotta. Il fatto avvenne nel febbraio scorso in via Magazzini, una traversa i Largo Portella, davanti la  saracinesca di un garage, al cui interno un gruppo di persone stava ultimando l’ allestimento di un carro allegorico per il carnevale. Alla base del delitto, un diverbio tra Mendola e il figlio di Centinaro. Centinato è difeso dagli avvopcati Nino e Vincenza Gaziano, mentre i familiari della vittima, costituitisi parte civile, sono rappresentati dagli avvocati Fabrizio Di Paola e Maurizio Gaudio.