fbpx

“Confermo che i treni siciliani a lunga percorrenza resteranno in attività. Il mio plauso ai vertici di Fs per la sensibilità e per la soluzione adottata”. Lo afferma in una nota il ministro della Giustizia, Angelino Alfano. “E’ stato evitato un gravissimo handicap al territorio siciliano che – continua il Guardasigilli – rischiava di trovarsi senza treni per il Nord”. “Privare zone, come ad esempio Agrigento, del treno per Roma e Milano, sarebbe stato un danno per la popolazione locale e le realtà economiche connesse. Un danno che avrebbe registrato ripercussioni anche sul piano simbolico. La mediazione del Governo Berlusconi con i vertici di Fs, in particolare del ministro Matteoli che ha lavorato alacremente per la risoluzione del problema – conclude Alfano – ha dato risultati positivi dimostrando che questo è il Governo dei fatti e con questo Governo il Sud ed il Nord restringono le distanze”.