fbpx

Qualche settimana fa il sindaco di Agrigento  Marco Zambuto  aveva scritto una lettera al Guardasigilli Angelino Alfano per chiedere la piena funzionalità della palestra comunale di Villaseta adibita dall’amministrazione giudiziaria prima come sede di processi penali e poi per fini archivistici. “Credo che sia doveroso – aveva scritto Zambuto- restituire la struttura alla Città, non aumentando ulteriormente il notevole ritardo già registrato ed eliminando le varie pastoie burocratiche”. Nella sua visita di ieri ad Agrigento il guardasigilli ha preannunciato di avere “intenzione di porre rimedio a quanto altri prima di me non avevano posto rimedio- ha detto- ovvero al mancato recupero della palestra usata come aula giudiaziaria per il maxi processo alla mafia agrigentina, che avrebbe dovuto essere effettuato nel 2001, all’atto della restituzione del bene al Comune. “Pur non essendo di competenza diretta del ministero – ha concluso Alfano – ho comunicato al sindaco che è mio interesse pensare a ridare dignità alla struttura”.