Annullato dal Giudice del Lavoro il licenziamento di un Dirigente medico dell’ASP di Agrigento

Annullato dal Giudice del Lavoro il licenziamento di un Dirigente medico dell’ASP di Agrigento. Il provvedimento di licenziamento faceva rinvio a due contestazioni disciplinari, la prima avente ad oggetto una asserita falsità dichiarativa commessa in occasione dell’instaurazione del rapporto di lavoro, la seconda afferente la presunta assunzione di sostanza stupefacente. Il Dirigente, una dottoressa di 45 anni, ha impugnato il licenziamento davanti al Giudice del lavoro, con il patrocinio degli Avvocati Girolamo Rubino e Mario la Loggia. In particolare gli Avvocati Rubino e La Loggia hanno dimostrato che prima ancora dell’assunzione all’ASP di Agrigento la Procura della Repubblica competente aveva già chiesto l’archiviazione di un procedimento penale a carico della ricorrente. Il Giudice Del Lavoro di Agrigento ha dichiarato illegittimo il licenziamento per l’insussistenza dei fatti contestati, condannando l’ASP di Agrigento a reintegrare la ricorrente nel posto di lavoro.