fbpx

Gli agenti della Polizia municipale di Agrigento hanno provveduto a sgomberare l’anziana, che da alcuni anni occupava uno spazio situato alle spalle della chiesa del Santissimo Crocifisso, in via Erodoto, nei pressi dell’ex carcere di San Vito. La donna aveva trasformato la zona sottostante al cavalcavia della suddetta via, in una discarica abusiva a cielo aperto, ammassando cartoni, sacchi pieni di materiali, rifiuti di ogni genere e quant’altro. Alcuni giorni addietro gli agenti della Municipale tentarono una prima volta, ma senza successo di convincere l’anziana a lasciare quel posto, proponendole il trasferimento in una struttura accogliente. Nonostante i ripetuti tentativi, la donna di lasciare quel posto, non volle sentire ragioni, opponendosi e difendendo quel posto occupato. Una situazione di profondo degrado sociale, che ha trovato l’opposizione dell’amministrazione comunale, che ha ordinato l’immediata rimozione del cumulo di rifiuti. Ieri mattina gli operai comunali e quelli della ditta Iseda, accompagnati da un nutrito numero di agenti della Polizia municipale, hanno eseguito lo sgombero della donna e successivamente hanno dato avvio alla rimozione dei materiali accatastati. Poi si è provveduto alla bonifica dell’area in questione.