Anziana travolta e uccisa nel 2016 in via Crispi ad Agrigento. News Agrigentotv

Udienza al Tribunale di Agrigento del processo sul tragico incidente stradale avvenuto la sera dell’11 febbraio del 2016 in via Crispi ad Agrigento dove venne travolta e uccisa l’anziana Teresa Castro di 80 anni. Imputata per  omicidio colposo è un’altra ottantenne agrigentina che con la sua utilitaria investì la sfortunata anziana che stava attraversando la strada subito dopo essere uscita dalla vicina Chiesa della Madonna delle Grazie. Nel banco dei testimoni, il pm Andrea Maggioni, testimone oculare dell’incidente e che in aula, ha risposto alle domande della sua collega Manuela Sajeva e ha raccontato la sua versione dei fatti. 

“C’era un po’ di nebbia e l’asfalto era bagnato perché aveva piovuto – ha detto Maggioni – ho visto l’auto che era davanti a me investire la donna”. Alla domanda del pm Sajeva se l’anziana automobilista viaggiava a velocità sostenuta, il dott. Maggioni ha risposto:” Andava all’incirca a 50 o 60 chilometri orari”. Il magistrato che presto sarà trasferito alla Procura di Ferrara ha parlato anche sulla tempistica dei soccorsi, nella sua deposizione, Maggioni ha dettagliatamente raccontato dei tentativi di rianimazione effetuati da un medico, manovre tentate nell’attesa dell’arrivo   dell’ambulanza del 118 che secondo il testimone, arrivò in via Crispi una mezz’oretta dopo l’incidente.  “Quando i sanitari arrivarono – ha detto Andrea Maggioni – non poterono far altro che constatarne il decesso”.