Appello della Procura di Palermo contro l’assoluzione dell’ex sindaco Sodano

Appello della Procura di Palermo contro l’assoluzione dell’ex sindaco Calogero Sodano, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Lo ha reso noto l’avvocato Daniela Principato, nell’interesse di Giuseppe Arnone. Sarà, dunque, la Corte d’Appello di Palermo a giudicare nuovamente Sodano ed a stabilire se l’ex sindaco fu eletto contro Arnone grazie ad un accordo elettorale con la mafia agrigentina.

“Come si ricorderà, – scrive l’avvocato Principato – l’assoluzione di Sodano con la significativa formula ‘per non aver commesso il fatto’, formula che ammette comunque che la mafia si impegnò ed era presente al Comune di Agrigento, è stata disposta il 26 giugno di due anni fa. A due anni di distanza, con enorme ritardo, il Gup Sergio Ziino ha depositato la sentenza composta da ben 300 pagine”. “Con le 115 pagine dell’atto di appello – prosegue il legale – la Procura generale di Palermo, ha letteralmente fatto a pezzi le argomentazioni mediante le quali il dottor Ziino ha assolto Sodano“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *