fbpx

Il Gip del Tribunale di Agrigento, Alberto Davico, su richiesta del sostituto procuratore, Giacomo Forte, ha applicato, nei confronti di Giuseppe Infantino, il pluripregiudicato agrigentino, di 29 anni, la misura cautelare in carcere per il reato di rapina e porto abusivo di arma da fuoco. Il Gip ha quindi convalidato il fermo di polizia ritenendo sussistente a carico di Infantino, sia i gravi indizi di colpevolezza, che una pericolosità sociale connessa ai suoi precedenti penali specifici. Infantino è gravemente indiziato di essere l’autore della rapina consumata lo scorso 29 novembre, nella tabaccheria di viale Viareggio, nella località balneare di San Leone, ma sospettato di avere un ruolo anche negli altri colpi perpetrati nei giorni scorsi nella città dei templi.