Approvato dal Genio Civile il progetto del Ponte Petrusa.

Possono essere concretamente avviati i lavori per la realizzazione delle strutture del ponte Petrusa che collega Agrigento con la 640 e con Favara, già preceduti dalle opere di approntamento del cantiere. Il Genio Civile ha approvato il progetto esecutivo per la realizzazione della struttura. Dopo l’affidamento dei lavori da parte di Anas, la ditta che ha in appalto i lavori, nei giorni scorsi ha iniziato le opere. “Sin dal mio insediamento, ho riservato priorità assoluta allo snellimento delle procedure per il rilascio delle autorizzazioni di competenza dell’Ufficio ed, in particolare, all’approvazione di progetti importanti per il riscatto sociale ed economico del territorio agrigentino.” Con queste parole il nuovo Capo del Genio Civile, Rino La Mendola, ha espresso la sua soddisfazione per l’intervenuta approvazione del progetto strutturale dei lavori per la ricostruzione del “Ponte Petrusa”. “La ricostruzione del ponte, aggiunge il Capo del Genio Civile, traccerà un primo passo importante lungo un percorso per consentire alla città di Agrigento di uscire da quell’isolamento infrastrutturale.” Al vagli del genio civile anche un altro ponte, il Morandi. “Proseguendo lungo questo percorso, siamo già in contatto con i tecnici dell’ANAS – ha detto La Mendola- per affrontare concretamente il tema del Ponte Morandi, a giorni, potremo essere più precisi.” Un altro progetto che il Genio Civile intende portare avanti, in sinergia con il Dipartimento Regionale Tecnico, è quello dello studio degli ipogei che attraversano il sottosuolo del centro storico della Città dei Templi, con l’obiettivo di individuare le zone che manifestano segni di dissesto e che sono pertanto da consolidare. Il Genio Civile pensa anche alle emergenze idrogeologiche con cui devono fare i conti le Amministrazioni Locali, gran parte delle quali non dispongono delle risorse necessarie per realizzare interventi a tutela della pubblica incolumità. “A seguito di una riunione con il Presidente della Regione Musumeci, aggiunge La Mendola, abbiamo già avviato la progettazione per un intervento di regimentazione idraulica del Fiume Verdura di cinque milioni di euro”