Armato di coltello, tenta una rapina ad una tabaccheria di Canicattì. In manette romeno

Con un coltello in pugno, tenta di rapinare una tabaccheria di Canicattì. Fulminee le indagini dei militari dell’Arma. In poche ore, rintracciato e catturato l’autore.

Era entrato in una nota tabaccheria del centro di Canicattì armato di coltello e parzialmente incappucciato. Dopo aver quindi minacciato il cassiere, ha tentato di avvicinarsi al registratore di cassa ma, la pronta reazione dei gestori in quel momento presenti, lo ha indotto a desistere ed a dileguarsi a piedi. Il titolare della tabaccheria, nel frattempo, aveva dato l’allarme alle forze dell’ordine. I Carabinieri della Compagnia di Canicattì, poco dopo, hanno effettuato un accurato sopralluogo nell’area in questione. Grazie alle testimonianze raccolte ed alla visione delle telecamere a circuito chiuso dell’esercizio commerciale, i militari hanno realizzato un identikit dell’autore del fatto, attivando subito le ricerche del fuggitivo in vari angoli della città. Dopo poche ore dall’episodio criminoso, durante un posto di blocco, è incappato al controllo un soggetto che è risultato vestito esattamente come descritto nell’identikit, con la medesima felpa e le stesse scarpe ginniche. A quel punto, i militari di pattuglia non hanno avuto alcun dubbio ed hanno posto il giovane in stato di fermo. Così, in poche ore di frenetiche ricerche, i Carabinieri della Compagnia di Canicattì hanno risolto rapidamente il caso, stringendo le manette ai polsi di un romeno 25 enne con l’accusa di “Tentata rapina a mano armata”. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il giovane è stato subito trasferito in carcere.